Antenna yagi

In questa breve guida vedremo come realizzare un'antenna yagi per il nostro AP o scheda di rete.

Vantaggi di questa antenna:

-estremamente economica
-rapidissima da montare
-molto rapida da creare
-ci riuscirebbe anche un bambino a farla
-margine di guadagno buono
-nn si modifica in nessun modo la scheda di rete (o AP)e nn si cambia nemmeno l'antenna!


Teoria:
l'antenna yagi è stata inventata dal dottor. Hidetsu yagi e il suo principio di funzionamento è molto semplice: nella coda è presente un feedere costitutito da un semplice dipolo herrtziano, e dietro c'è un riflettore.davanti sono presenti antenne passive di varia lunghezza, poste a distanza diversa tra loro.

Il segnale trasmesso dal feeder (nel nostra caso l'antenna della scheda) eccita l'antenna passiva posta anteriormente, ed in cascata le altre.così facendo l'antenna guadagna una grande direzionalità e, grazie al riflettore posto sulla parte anteriore, il segnale nn viene disperso all'indietro.

La nostra antenna è più semplice di una normale yagi, perchè nn richiede il feeder (perchè l'antenna della scheda lo diventa) conserva comunque un guadagno di circa 6-8db.

Possiamo notare il diagramma di irradiazione di un'antenna yagi:



Ora passiamo dalla teoria alla pratica

Ecco tutto l'occorrente necessario per costruire questa yagi:

-un tondino in rame (oppure ottone) di diametro 1, 1.5 mm lungo almeno una 50ina di cm.
-un pezzettino di polistirolo delle seguenti misure:
-lunghezza:16 cm
-spessore:1, 1.5 cm
-largezza:nn oltre ai 2.5 cm
-un paio di tronchesine (o pinze)
-un accendino
-basta!

ORA:

tagliamo (con le pinze) il tondino in tanti pezzi delle seguenti dimensioni:

-pezzo1: 50 mm
-pezzo2: 51 mm
-pezzo3: 51,5 mm
-pezzo4: 52 mm
-pezzo5: 53 mm
-pezzo6: 60 mm
[chiaramente nn riuscrirete a tagliare PERFETTAMENTE tutti i segmenti, ma consgilio sempre la massima precisione!]

poi li disporremo nel polistirolo in questo modo:

www.WiFi-Ita.com

Le distanze tra i segmenti: (partendo da sinistra nell'immagine)

-dal pezzo1 al pezzo2: 34 mm
-dal pezzo2 al pezzo3: 32 mm
-dal pezzo3 al pezzo4: 26 mm
-dal pezzo4 al pezzo5: 22 mm
-dal pezzo5 all'antenna: 9 mm
-dall'antenna al pezzo6: 25 mm

vi posto ora alcune foto della creazione dell'antenna:

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

PICCOLI CONSIGLI:

-molto probabilente il pezzo di polistirolo lo otterete tagliandolo da un pezzo grosso, quindi sarà tutto rovinato. per migliorarlo una volta posizionati tutti i segmenti avvicinate leggermente un accendino al polistirolo (ATTENZIONE! IO CONSIGLIO DI FARE PRIMA UN PO'DI PROVE CON ALTRI PEZZI...-.-), così facendo, il polistirolo si stringe bene intorno al metallo, tenendolo ben fermo, ma altretutto favorirà alla strutture di stare "in piedi"

-buco per l'antenna: dramma! siccome piantando qualcosa nel polistirolo sicuramente vi si romperà, perchè si allarga ai lati, io consiglio di usare una punta da trapano che avete prima scaldato con l'accendino, in questo modo la punta affonderà nel polistirolo tranquillamente...

siccome la vera parte "attiva" dall'antenna sono solo i vari segmenti, il polistirolo avrete capito che serve solo come staffa, infatti il polistirolo nn "trattiene" i 2.4 GHz.
potete quindi tagliare il polistirolo abbastanza "a occhio". se per caso vi si rompe, rimettete a posto con del comunissimo scoth (nn "scocchate" tutto però!)


Tags Cloud 3D

Bookmarks

Delicious Technorati Furl Yahoo_myweb Google_bmarks Windows_live Digg Newsvine MySocialBookmark Social Bookmark Script 

Supportaci





Aggiungi questo sito ai preferiti
Scegli come Homepage