Creare un router-firewall da un vecchio PC

Avete un vecchio computer (vecchio anche di una decina di anni) abbandonato in soffitta e volete rottamarlo?

NON LO FATE!!!

Oppure:

Avete rotto e si è rotto il vostro router e non volete comprarne un altro?

ECCO LA SOLUZIONE:

Grazie a questo mini sistema operativo chiamato - Coyote Linux - è possibile trasformare il vostro vecchio rottame in un router/firewall di tutto rispetto.

Questa distro Linux, siccome è priva di interfaccia grafica ed è di dimensioni ridottissime, ovvero 778 KB, ci sta su di un floppy disk.

Ecco i requisiti minimi che vi servono per farla funzionare e per metterla in pratica su di un PC:

_ processore con almeno 486 MHz;
_ almeno 50 MHz di CPU (consiglio 66 MHz di CPU);
_ 12 MB di RAM (consiglio almeno 16 MB di RAM);
_ un lettore floppy disk da 1,44 MB;
_ una scheda video VGA;
_ 2 schede Ethernet Adsl installate OPPURE 1 scheda Ethernet Adsl e 1 modem.

Funziona con tutti i sistemi operativi:

Windows 95 /98/ME/NT/2000/XP/, MacOS 7/8/9, OS X, Linuxes, BSD, Unixes, Netware 5/6, OS/400, BeOS e molti altri. (Con Vista sinceramente non lo so…)

NOTA 1: siccome Coyote Linux è avviabile solo dal floppy disk, diviene inutile dotare il PC di un hard disk.

NOTA 2: Coyote Linux non funziona con le schede di interfaccia Ethernet USB e PCMCIA.

Esaminiamo ad esempio di avere due computer (come nel mio caso), uno con Windows Xp (e ovviamente una scheda Ethernet), che sarà il client nella nostra micro rete. L’altro con Coyote Linux installato da Floppy disk (e ovviamente 2 schede Ethernet Adsl installate OPPURE 1 scheda Ethernet Adsl e 1 modem) che sarà il nostro router/firewall.

Consideriamo come connessione internet ADSL e che quindi utilizza un modem Ethernet.

Ora possiamo procedere.

Scarichiamo Coyote Linux Floppy Editino 2.24 nella sezione Download Area >>> Linux.

Dopo averlo scaricato, scompattiamolo e avviamo makefloppy.sh da terminale, stando nella directory estratta dal tar.gz:

./makefloppy.sh

In questo modo si avvierà il software.

Scegliamo la dimensione del Floppy, cioè 1,44 MB, premiamo 1 e di seguito Invio.

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

Avendo una connessione Adsl scegliamo PPPoE Configured Internet (nel caso avessimo la 56 K scegliamo PPP Modem Dialup) e inseriamo nome utente, password, server DNS che utilizza il nostro Internet Provider negli spazi Nameserver1 e Nameserver2.

www.WiFi-Ita.com

Decidiamo se far assegnare gli indirizzi IP nella nostra rete a Coyote Linux, abilitando o non abilitando il DHCP.

www.WiFi-Ita.com

Adesso ci servirà sapere il nome del modulo per la scheda di rete collegata con un altro PC (o ad un altro dispositivo di rete) e la scheda di rete a cui è connesso il modem Ethernet.

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

Scegliamo la lingua.

www.WiFi-Ita.com

Dunque il software compilerà i pacchetti e chiederà il floppy disk (io vi consiglio di farne due per sicurezza).

www.WiFi-Ita.com

Ora riavviamo il PC e inseriamo il floppy disk Coyote Linux (controlliamo che nel bios il floppy disk sia selezionato come primari boot device).

In questo modo Coyote Linux verrà caricata in memoria e non dovremo far altro che loggarci da utente root.

www.WiFi-Ita.com

www.WiFi-Ita.com

ORA AVREMO UN ROUTER (stabile e praticamente a costo zero) CHE FUNZIONA DA:

_ Firewall
_ Gateway
_ Server NAT
_ Server DNS

Spostiamo sull’altro PC, (cioè quello su cui abbiamo Windows Xp) ed eseguiamo:

START >>> PANNELLO DI CONTROLLO >>> RETE E CONNESSIONI A INTERNET >>> CONNESSIONI DI RETE >>> clikkiamo con il destro del mouse su CONNESSIONE ALLA RETE LOCALE >>> PROPRIETA’ >>> selezionare PROTOCOLLO INTERNET (TCP/IP) >>> clikkare su PROPRIETA’.

IMMETTIAMO I VALORI (manualmente) E L’INDIRIZZO IP attraverso UTILIZZA IL SEGUENTE INDIRIZZO IP:

Indirizzo IP: 192.168.0.2
Subnet Mask: 255.255.255.0
Gateway predefinito: 192.168.0.1

SELEZIONIAMO UTILIZZA I SEGUENTI INDIRIZZI DSN:

Server DSN predefinito: prendiamo i valori da Nameserver1
Server DSN alternativo: prendiamo i valori da Nameserver2

Abbiamo finito la configurazione.

NOTA 3: nel caso avessimo scelto di attivare il DHCP server in Coyote Linux, nella configurazione IP del client Windows Xp dovremo invece selezionare l’opzione di assegnazione automatica dell’indirizzo.

Possiamo quindi connettere la Internet Network card al modem Adsl Ethernet attraverso il cavo UTP e connettere la Local Netwaork Card alla scheda Ethernet del PC client Windows Xp con un cavo LAN incrociato.

Essendo amministratori possiamo controllare Coyote Linux dal PC client Windows Xp.

Per farlo DIGITIAMO DAL WEB BROUSER (Internet Explorer o meglio MOZILLA Firefox):

http://192.168.0.1:8180

 


Tags Cloud 3D

Bookmarks

Delicious Technorati Furl Yahoo_myweb Google_bmarks Windows_live Digg Newsvine MySocialBookmark Social Bookmark Script 

Supportaci





Aggiungi questo sito ai preferiti
Scegli come Homepage