mVoIP e Wi-Fi: risparmio wireless?

              

Premiata come migliore applicazione per handset ai “Meffys Awards” nel corso del Mobile Entertainment Forum (MEF), Fring è oggettivamente una delle soluzioni per la comunicazione mVoIP più interessanti del panorama internazionale.

A ben guardarne l’offerta, c’è anche da riconoscerne il valore “alternativo”, basti pensare alla sua declinazione ibrida: Fring consente di parlare e chattare gratis su rete mobile o Wi-Fi.

Dopo aver introdotto la funzionalità di autoroaming fra reti wireless 3G e Wi-Fi, i curatori dell’applicazione hanno da alcuni mesi inserito una nuova funzionalità per consentire l’accesso automatico ad una rete Wi-Fi già utilizzata in precedenza, anche presso un hotspot diverso. In questo modo, il passaggio ad un hotspot Wi-Fi già noto a Fring avviene senza dover intervenire manualmente.

Questo è possibile grazie all’integrazione della tecnologia WISPr (Wireless Internet Service Project Roaming), che dovrebbe migliorare la qualità delle chiamate su Wi-Fi e la gestione delle risorse di rete.

Come funziona? Fring aggiunge alla lista di access-point tutte le reti visitate, in modo da riconoscerne successivamente tutti i possibili hotspot e connettervisi automaticamente. Come con l’auto-roaming, il passaggio automatico ad un hotspot Wi-Fi avviene solo in modalità stand by. Al momento, però, la nuova funzione è disponibile solo per le versioni Symbian 9.1 e 9.2.

Il sistema promette risparmi: riconoscendo in piena autonomia i punti di accesso Wi-Fi disponibili, il sistema si connette automaticamente quando il programma è in stand by, garantendo perciò ad ogni chiamata la migliore qualità al costo inferiore, grazie al dual-mode dei terminali abilitati.

Se quindi ci si trova in zone scoperte si parla via rete mobile, mentre invece spostandosi in luoghi dove è installata una rete Wi-Fi, la connessione sul terminale mobile migra in automatico, permettendo conversazioni virtualmente gratuite. Non è necessario effettuare una scelta manuale, basta lasciare le impostazioni di default all’applicazione, che concede priorità alle connessioni Wi-Fi gratuite. In alternativa, è possibile impostare l’ordine preferito di priorità, anche al 3G.

Tra l’altro, basta installare il software gratuito sul cellulare per poter parlare e chattare con altri membri della community Fring in modalità wireless, oltre che VoIP via pc e linea fissa attraverso centinaia di provider SIP, con i quali si integra consentendo di scegliere fornitore e network preferito. Abilitato per i network Skype, Google Talk, ICQ, Twitter e MSN Messenger e ICQ, il sistema di per sé è gratuito e si pagano solo i consumi, secondo contratto stipulato per la linea (attenti alle tariffe!).

Tra l’altro, è possibile utilizzare Fring anche su numerazioni Eutelia: è sufficiente scaricare un client Fring preconfigurato con il proprio numero Euteliavoip.

fonte: blog.pmi.it

Per eventuali dubbi e/o informazioni , ricordo il [FORUM]


Articoli simili

Non ci sono corrispondenze


Tags Cloud 3D

Bookmarks

Delicious Technorati Furl Yahoo_myweb Google_bmarks Windows_live Digg Newsvine MySocialBookmark Social Bookmark Script 

Supportaci





Aggiungi questo sito ai preferiti
Scegli come Homepage