Il WiFi come spia

 

 

Un albergatore di Siena aveva installato una microcamera ma una turista ha scoperto il trucco e ha denunciato l'uomo, che ora dovràrispondere di interferenze illecite nella vita privata.

SIENA - Spiava le clienti attraverso un computer portatile collegato a una microcamera wireless installata nei bagni delle camere ma una turista americana di 28 anni ha scoperto il sistema e l'ha denunciato. L'uomo, 36 anni, titolare di un albergo a Siena, dovrà rispondere di interferenze illecite nella vita privata.

Lo scorso 2 agosto l'americana ha raccontato alla polizia che mentre si guardava allo specchio del bagno della sua camera, si era accorta di uno strano luccichio proveniente da una piantina posta su una mensola e dopo averla spostata aveva scoperto la microcamera. A quel punto ha abbandonato la struttura e non trovando nessuno alla reception ha lasciato sul bancone le chiavi e il denaro relativo al periodo di soggiorno.

Rintracciato dagli agenti, il titolare dell'albergo ha dichiarato che aveva acquistato su Internet il sistema di video-ripresa per controllare i clienti ma di averlo poi posizionato nei bagni perché gli piaceva osservare le donne. L'uomo ha anche raccontato di aver gettato nella spazzatura il sistema dopo aver intuito di essere stato scoperto.

Sul suo computer gli investigatori hanno trovato alcuni brevi filmati di donne riprese nei bagni delle camere tra i quali anche quello che ritrae l'americana sotto la doccia. L'uomo ha garantito di non aver divulgati i video a terzi.

[fonte: ANSA.it]

 


Articoli simili

Non ci sono corrispondenze


Tags Cloud 3D

Bookmarks

Delicious Technorati Furl Yahoo_myweb Google_bmarks Windows_live Digg Newsvine MySocialBookmark Social Bookmark Script 

Supportaci





Aggiungi questo sito ai preferiti
Scegli come Homepage