Neo 1973: cellulare dal cuore open source

  
 

 
OpenMoko è un progetto open-source che ha visto il coinvolgimento dalla compagnia taiwanese FIC (First International Computer). L'idea ispiratrice di OpenMoko è quella dell'ubiquitous computing, un termine molto in voga nell'ultimo periodo e che potremmo tradurre letteralmente in italiano con l'espressione "computazione ubiquista": non è infrequente sentire parlare manager e addetti stampa di ubiquitous computing con riferimento ai più recenti dispositivi mobili (cellulari, PDA e UMPC), dotati di connessione su rete cellulare o WiMAX.

Defcon69 

 
[fonte: notebookitalia.it ]
 
Non tutti possiedono un computer anche se quasi tutti possiedono un telefono cellulare che, però, del computer non ha ancora tutte le caratteristiche. Quello che manca oggi, anche ai più evoluti smartphones, è la flessibilità, la capacità di adattarsi alle esigenze degli utenti, e la causa va ricercata soprattutto nel fatto che vengono adottate piattaforme proprietarie chiuse. Da questa riflessione prende spunto il progetto OpenMoko, la prima piattaforma open-source esclusivamente dedicata ai telefoni cellulari, in cui gli sviluppatori abbiano la possibilità di esercitare un pieno controllo sull'hardware.
 
Si suppone che la piattaforma OpenMoko sia capace di girare su qualsiasi telefono cellulare Linux-capable, ma il primo dispositivo completamente supportato è il "Neo 1973", realizzato dalla stessa FIC.  Neo 1973 sottolinea, fin dal nome, la rottura con il recente passato della telefonia mobile: nel 1973 il dr. Marty Cooper realizzò il primo telefono cellulare, OpenMoko e FIC sono convinti che il "Neo 1973" aprirà una nuova era nel mondo delle telecomunicazioni.
 
 
Adesso passo a spiegare in sintesi le risorse Hardware e Software che rendono così appetibile il Neo1973 agli appassionati di Informatica e in particolare ai fan drl Pinguino!

Caratteristiche tecniche:

  • Processore:  Samsung s3c2410 SoC @ 266 MHz
  • Schermo:   2.8" VGA (480x640) TFT Touchscreen
  • Memoria:  128 MB SDRAM
  • Storage:  64 MB NAND Flash, micro-sd slot
  • Networking:  Ti GPRS (2.5G not EDGE), Bluetooth (2.0)
  • Porte:  2.5mm audio jack, USB 1.1
  • Batteria:  1200 mAh (ricaricabile tramite USB)
  • Dimensioni: 120.7 x 62 x 18.5 (mm)
  • Altro: Global Locate AGPS chip
 
Software:

OpenMoko è basato su OpenEmbedded, un ambiente di sviluppo indirizzato alla creazione di piccole distribuzioni di Linux  per sistemi embedded. In particolare farà uso di questi software:

  • Linux 2.6.17.14
  • gcc 4.1.1
  • binutils 2.17.50.0.5
  • glibc 2.4
  • Xorg 7.1
  • glib 2.6.4
  • gtk 2.6.10
  • dbus 0.9
  • eds
  • (altri)

Sono sicuro che vi starete chiedendo... ma quanto costerà questo gioiellino?!?

Il prezzo non è proprio proibitivo, si parla di 300$ per la versione base e 450$ per il kit avanzato (incluso hardware per lo sviluppo addizionale), ricordate sempre che una volta che l'avete in mano potete farci quello che più vi aggrada!!!

 Per chi vuole approfondire vi rimando all' Official SIte del Neo 1973! 

[ http://www.neo1973.it]


Defcon69

Ciauz....


 

Articoli simili

Non ci sono corrispondenze


Tags Cloud 3D

Bookmarks

Delicious Technorati Furl Yahoo_myweb Google_bmarks Windows_live Digg Newsvine MySocialBookmark Social Bookmark Script 

Supportaci





Aggiungi questo sito ai preferiti
Scegli come Homepage