Link Point-To-Point in bridge mode con Airgrid M5

Il link è stato ideato e realizzato da un membro della comunity che ha condiviso la sua esperienza e il materiale presente in questa guida per scopi didattici

Obbiettivo:

Realizzare un link Punto Punto con i client che fanno parte della stessa subnet, in modo da poter condividere il proprio hard disk di rete senza problemi di instradamento, anche in punti remoti!

 

 

Dispositivi utilizzati:

1x Modem/Router Netgear DGN2000 (Punto Iniziale) Ip: 192.168.0.1
2x AirGRID M5
(Punto Iniziale e Punto finale) Ip: 192.168.0.2, Ip: 192.168.0.3

1x Access Point DLink DIR-615 (Punto finale) Ip: 192.168.0.4

 

L’idea sarebbe quella di attivare il server dhcp unicamente sul netgear che nel nostro caso ha indirizzo ip 192.168.0.1: in questo modo sarà lui che assegnerà automaticamente gli indirizzi ip a tutti i computer collegati sia nel punto iniziale che nel punto finale

 

Impostare dunque il modem router con le seguenti impostazioni:

Indirizzo ip: 192.168.0.1 con dhcp server attivo in un range 192.168.0.100 – 192.168.0.200, mantenendo fuori dal range i valori assegnati ai dispositivi che realizzano il link!


 Installate le airgrid in esterno e collegate all’alimentazione, settare l’airgrid nel punto iniziale come Access point WDS con ip statico 192.168.0.2 in modalità bridge e nel punto finale come Station WDS con ip statico 192.168.0.3



 

Infine, la configurazione nel punto finale per fornire internet via Wifi, usando l’access point DLink DIR-615 è la seguente:

l’indirizzo statico all’access point: 192.168.0.4

L'access Point è impostato in modalità SOLO Access Point, quindi nessun settaggio di DHCP, NAT, Firewall. Tutto disattivato come anche nelle 2 AirGrid.

 Il link copriva una tratta di 3km senza ostacoli nel mezzo e non c’è stato bisogno di attivare l’airmax, raggiungendo velocità di poco superiori ai 100mbps e con un segnale intorno ai -65 db

 


In questo caso, il router della netgear consentiva la prenotazioni degli indirizzi ip associata ai macaddress… in questo modo è possibile includere nel range del dhcp server gli ip dei dispositivi che creano il link senza incorrere in problemi di conflitti!


Il link in oggetto è stato realizzato dal  nostro

Ecco una carrellata di fotografie: qui

Ecco link al forum: qui


Articoli simili

Non ci sono corrispondenze


Tags Cloud 3D

Bookmarks

Delicious Technorati Furl Yahoo_myweb Google_bmarks Windows_live Digg Newsvine MySocialBookmark Social Bookmark Script 

Supportaci





Aggiungi questo sito ai preferiti
Scegli come Homepage